venerdì 14 Maggio 2021

Padova sotterranea, le mappe archeologiche “nascoste” dell’antica città

In Evidenza

Paolo Mozzi, professore associato in geografia fisica e geomorfologia all’università di Padova, ha coordinato negli anni un importante lavoro di geoarcheologia, utile a restituire un quadro di 3000 anni di occupazione della città euganea, al di là dei ritrovamenti archeologici e degli scavi che pure sono stati importantissimi negli ultimi due secoli. In realtà, strato dopo strato, Padova si è alzata, fin dall’età del ferro, di vari metri sul piano circostante, protetta dai suoi fiumi – il Bacchiglione e il Brenta – proprio grazie alle attività antropiche.

IL CENTRO STORICO COME UNA PICCOLA COLLINA

Così il centro storico è un continuo palinsesto su cui si è ricostruito senza soluzione di continuità. Lo studio è poi servito anche per epoche molto più recenti, come quella rinascimentale, dove le imponenti mura cinquecentesche hanno definitivamente dato volto alla città fino agli scempi degli anni ’50 e ’60 del Novecento, quando una classe politica miope consegnò Padova alla speculazione edilizia spacciandola per modernità e per risanamento. L’importante ricerca ha dato origine al volume “Padova Sotterranea“.
Il lavoro, in generale, ha tenuto presente la cangiante geomorfologia del sito, con i cambiamenti degli alvei fluviali che si sono succeduti, oltre all’apertura e alla chiusura dei canali e dei navigli che caratterizzavano la città. Si ha così – grazie al Dipartimento di Geoscienze – un quadro chiaro di dove siano i piani di calpestio degli insediamenti degli Antichi Veneti, della città romana, di quella tardo antica e altomedievale. Se vogliamo camminare sulla quota della città romana abbiamo tre possibilità, dove il centro è ormai una piccola collina formatasi nei millenni: i sotterranei del Palazzo della Ragione, quelli di un bar in piazza Duomo e infine i sotterranei della sede dell’ex banca Antonveneta, ora Montepaschi. Una prova di quanto l’archeologia possa dare il meglio quando agisce in modo coordinato con le altre scienze.

PER ALTRI VIDEO-REPORTAGE POTETE ACCEDERE AL NOSTRO CANALE YOUTUBE:

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

News