mercoledì 30 Novembre 2022

Archeologia, professioni, impresa: master di secondo livello all’Università Suor Orsola Benincasa

In Evidenza

Un master di secondo livello, dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, per orientarsi nel mondo del lavoro degli archeologi con strumenti più affilati. Si chiama APRI, archeologia, professioni, impresa, e l’ “arsenale” proposto comprende in primo luogo l’approfondimento del quadro normativo, perché l’archeologo studia il passato ma si trova a “combattere” la sua vita lavorativa nel presente. Vale per chi fa impresa con l’archeologia, ma naturalmente anche per chi con le imprese si trova a lavorare, magari come committente, pubblico o privato. Poi la specializzazione: tutti sanno che specializzarsi è un (faticoso) passaporto, ma anche per specializzarsi ci vuole un metodo, una bussola per non disperdere forze preziose. Un’area tematica riguarda il vitale aspetto della comunicazione del patrimonio archeologico, a confronto con i professionisti del settore dei media, spesso “l’altra riva del fiume”, non sempre raggiungibile se non si è dotati di mezzi adeguati. Da ultimo il master aspira a disegnare una mappa della professione nella società contemporanea, ragionando sulle sfide tra presente e futuro.

Il master, dicono alla Suor Orsola Benincasa, “è unico in Italia” e “che permetterà di incontrare storie di successo e percorsi imprevisti per capire come lo studio dell’archeologia ha rappresentato un’opportunità per costruire lavoro ed entrare in contatto con chi ha già saputo vincere questa sfida”. L’iniziativa, afferma sempre l’Università, “in partnership con istituzioni, media e realtà imprenditoriali protagoniste in Italia nella difesa, nello studio e nella valorizzazione del patrimonio archeologico”.

Qui alcune informazioni pratico – tecniche come da comunicato dell’Università, con iscrizioni aperte fino al 13 marzo 2021:

“la frequenza ai corsi del master si svolgerà indicativamente fra aprile e ottobre 2021, con una pausa durante l’estate, e occuperà non più di due giorni a settimana.

La didattica frontale sarà seguita da uno stage di 150 ore da svolgersi presso enti e imprese i cui rappresentanti partecipano come docenti al master e poi da un lavoro preparatorio per la preparazione dell’elaborato finale di tesi, che potrà essere svolto sotto la supervisione di un docente a scelta fra quelli attivi nella fase di didattica frontale”.

Le informazioni si potranno richiedere a master.apri@unisob.na.it

 

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

News