domenica 27 Novembre 2022

Il “birrificio più antico del mondo” ad Abydos, in Egitto, 2.850 a.C.: 22.400 litri di birra alla volta

In Evidenza

Chiunque abbia avuto un vocabolario latino in mano sa che l’ultimo lemma di solito è Zythum, ossia “specie di birra dell’antico Egitto”. Evidentemente la bevanda fermentata era diffusa. Ora l’archeologia svela un sito di produzione, un birrificio, che per facilitare i titolisti viene presentato come il birrificio più antico del mondo. Si tratta di contenitori fittili di grandi dimensioni, una quarantina, tenuti in piedi da speciali strutture sul pavimento di quello che appare un laboratorio di produzione di tipo “industriale”, capace di produrre notevoli quantità di “birra”, si stima 22.400 litri per volta, nel ciclo produttivo realizzato in due ambienti distinti dell’edificio. Il sito dove sono stati effettuati i ritrovamenti archeologici è a Nord Abydos, Sohag, ed è stato scavato da un team composto da studiosi americani ed egiziani. La cronologia, secondo quanto ha comunicato Mustafa Waziry, per il Consiglio Superiore Egiziano delle Antichità, vede risalire l’attività al regno di Narmer, prima dinastia (2850 a.C. circa), l’unificatore del Basso e Alto Egitto.

I due ambienti di produzione erano suddivisi in otto “unità operative”, a testimonianza di una complessa organizzazione del lavoro finalizzata, appunto, alla grande quantità. I cereali misti all’acqua venivano riscaldati nei contenitori e poi fatti fermentare.

Matthew Adams dell’università di New York e Deborah Vischak di Princeton sono a capo del progetto di ricerca, che pensa di avere individuato la ragione di una tale massiccia produzione nell’ambito dei riti funerari e sacrificali

Reclamare la maggiore o minore antichità di un sito è naturalmente sempre rischioso in archeologia, con la spada di Damocle di nuove ricerche sempre pronte a smentire o a riconsiderare i risultati (vedi: Il vino più antico d’Italia). Ad esempio frammenti di ceramica con tracce di bevande fermentate – birra – furono scoperti in uno scavo a Tel Aviv con una cronologia di 5.000 anni, sempre di origine egizia, nel 2015.

 

 

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

News