giovedì 27 Gennaio 2022

Dottorato di ricerca sul patrimonio culturale, al via i corsi

In Evidenza

Partono i corsi del nuovo Dottorato di Ricerca nel campo del patrimonio culturale, a cominciare dal 3 dicembre, all’università di Bari. La lezione inaugurale, tenuta dal professor Daniele Manacorda, è incentrata sul tema “L’archeologia tra conoscenza e progetto”. Un ambito che vede molte competenze a confronto, iscritti nell’ambito più ampio che, ufficialmente, è denominato  “Patrimoni archeologici, storici, architettonici e paesaggistici mediterranei: sistemi integrati di conoscenza, progettazione, tutela e valorizzazione” (PASAP_Med). Tre sono tre le istituzioni a promuovere il dottorato di ricerca, rappresentate all’inizio dei lavori da Stefano Bronzini, rettore dell’Università di Bari, Francesco Cupertino rettore del Politecnico di Bari e il presidente del CNR Massimo Inguscio.

Il professor Giuliano Volpe è il coordinatore del dottorato, che vede docenti anche , dalle Università di Bari, Politecnico di Bari, CNR-Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale, Università del Salento, di Foggia, della Basilicata, Vrije Universiteit Amsterdam, Université Bordeaux-Montaigne, Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales Paris, Universidad Pablo de Olavide Sevilla, Université de Strasbourg, McGill University Canada, Universidad de Córdoba. I settanta studenti che partono con il primo anno avranno, nelle intenzioni degli organizzatori, un profilo internazionale. Lo studio approfondirà l’archeologia dei paesaggi, archeologia urbana, archeologia digitale, archeologia pubblica, archeologia dell’architettura, storia dell’arte, bioarcheologie, archeometrie, storia dell’architettura e analisi dei monumenti, progettazione architettonica e paesaggistica, open science, open data e restauro.

 

 

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

News